Le Pro-Loco della Valle del Crati verso una programmazione turistica unitaria

Dopo le Pro-Loco Silane, che a brevissimo sigleranno un protocollo d’Intesa con Destinazione Sila, rete di aziende di eccellenza dell’altopiano, anche le Pro-Loco della Valle del Crati avvertono l’esigenza
di fare rete e programmare in maniera unitaria e sinergica le prossime azioni legate al turismo
ed allo sviluppo e ripresa dell’intero settore al termine del lock-down.
Nelle scorse ore, infatti, gli attori turistici dell’area del Crati hanno realizzato un primo incontro in web conference, coinvolgendo anche le istituzioni culturali del territorio.
Erano presenti, infatti, Il Presidente Regionale Unpli Filippo Capellupo, Il segretario Unpli Calbria Paolo nicolazzo, Il presidente Unpli Cosenza Antonello Grosso La Valle, Il consigliere Unpli Cosenza, delegato Area Giovanni Terzo Pirri, La direttrice del Museo Valdese stefania di Biase, La presidente  del CDG museo MACA Angela Forte, Il Direttore del Museo Ruggiero Leoncavallo Franco Pascale, La dott. Ssa Alessandra Mirandola, psicologa. Oltre, ovviamente, alle Pro Loco di Luzzi, Rende, Cosenza, Montalto Uffugo, San Vincenzo la Costa, San benedetto Ullano, Acri, Bisignano, San Fili. Un primo passo verso un percorso unitario che possa portare ad uno sviluppo sostenibile in campo turistico dell’intera Valle, con le Pro-Loco a giocare un ruolo da protagonista.