Camera di Commercio, arte e cultura al centro del dibattito

La prima seduta 2020 del parlamento delle imprese, di scena la scorsa settimana presso la Camera di Commercio di Cosenza, ha avuto come ospite il Sottosegretario di Stato alla Cultura, On. Anna Laura Orrico, alla presenza della quale si è fatto il punto sullo ruolo ruolo dell’arte e della cultura come leve strategiche per lo sviluppo locale. Il Presidente Unpli Cosenza, Antonello Grosso La Valle, ha evidenziato la necessità di «costruire un approccio comune tra il mondo delle imprese, quello delle Pro Loco ( enti di Terzo settore ) e degli organismi pubblici per salvaguardare e tutelare i beni (pubblici) culturali attraverso una maggiore valorizzazione e promozione; partire da una mappatura e ovviamente il monitoraggio dello stato del bene: non utilizzato, non fruibile, degradato, per elaborare la ri-generazione e dove appunto l’unpli con le pro Loco si propone come coordinamento e/o gestione».

Da più parti, è emersa inoltre, parti la consapevolezza e la necessità di un approccio comune e condiviso, al di là delle singole appartenenze, per costruire uno sviluppo armonico e funzionale.  

«Abbiamo in cantiere  – continua Grosso La Valle – la creazione di un evento relativo alla promozione  del patrimonio immateriale, l’istituzione e il coordinamento di punti informativi (dislocati in diversi punti strategici della provincia di Cosenza); la mappatura dei personaggi illustri x farne un azione di marketing – concorsi e azioni teatrali; il partenariato con le aree naturalistiche – parchi – e l’accordo con i produttori dei prodotti tipici e artigianato specifico».

Nel ringraziare il presidente della Camera di commercio e il Sottosegretario Orrico, Unpli Cosenza ha avanzato dunque  la proposta di sostenere attraverso accordi di partenariato per la crescita e lo sviluppo della nostra terra partendo dagli attrattori culturali che insistono fortemente nei centri storici. Ma la strada deve essere in modo vitale quella della collaborazione tra enti, istituzioni, imprese e cittadini

Nasce “Domenica al Borgo – Meraviglie da scoprire”

Un ritorno alle antiche gite fuori porta, alla scoperta dei borghi più caratteristici del territorio, un modo alternativo di trascorrere la domenica, un format innovativo, la professionalità nell’accoglienza delle Pro-Loco. Tutto questo, e tanto altro, è “Domenica al Borgo”. Un progetto innovativo ideato e promosso da Unpli Cosenza, in collaborazione con le Pro-Loco aderenti, con l’obiettivo di valorizzare e promuovere la conoscenza dell’immenso patrimonio storico, artistico e culturale custodito nei centri storici della provincia. Domenica al Borgo schiererà pubblico e privato, Comuni ed aziende, gli uni al fianco degli altri nella realizzazione di un evento “identitario” capace di orientare flussi turistici verso i singoli borghi e il loro patrimonio materiale ed immateriale. Il primo appuntamento, sarà realizzato in via sperimentale a Corigliano-Rossano il 28 Aprile, in concomitanza con l’assemblea provinciale e si articolerà, successivamente, nei mesi di Maggio, Settembre, Ottobre, Novembre, Marzo. Sei appuntamenti annuali, dunque, alla scoperta di sei borghi diversi, vivendo l’accoglienza delle Pro-Loco padrone di casa. Le Pro-Loco interessate ad ospitare l’evento nel proprio borgo, potranno inviare una proposta progettuale al comitato Unpli Cosenza almeno 30 giorni prima della data scelta, supportando la propria candidatura attraverso standard minimi di qualità del prodotto culturale offerto. «Siamo certi della validità del progetto – spiegano da Unpli Cosenza – soprattutto per la capacità, in prospettiva, di un coinvolgimento sempre maggiore delle Pro-Loco e di conseguenza dei territori, in modo da creare un tessuto produttivo turistico valido, efficace e funzionale alla crescita economica dei territori stessi».

Pubblicato il bando 4.1 del Gal Sts Savuto, Tirreno, Serre Cosentine: nuove opportunità per le aziende agricole

ENTRO IL 27 MARZO LE AZIENDE AGRICOLE RICADENTI NEI 39 COMUNI DEL GAL STS POTRANNO PRESENTARE DOMANDA DI FINANZIAMENTI CON CONTRIBUTI IN CONTO CAPITALE FINO AL 55%. OLTRE AGLI INVESTIMENTI PER IL MIGLIORAMENTO DELLA COMPETITIVITÀ DELLE IMPRESE AGRICOLE ED IL MIGLIORAMENTO QUALITATIVO DELLE PRODUZIONI, SONO PREVISTI ANCHE INTERVENTI PER LA GESTIONE DELLA RISORSA IDRICA E IL RICORSO ALLE ENERGIE RINNOVABILI

Rogliano – Gal STS – È stato pubblicato sul sito del Gal STS il bando relativo alla misura 4.1 del Piano di Azione Locale, che prevede il sostegno ad investimenti nelle aziende agricole. L’avviso prevede tre interventi, cumulabili tra loro: 4.1.1 investimenti nelle aziende agricole, 4.1.3 investimenti per la gestione della risorsa idrica e 4.1.4 investimenti per il ricorso alle energie rinnovabili. La scadenza per la presentazione delle domande è il 27 marzo 2019.

Possono partecipare a tale bando le imprese agricole già costituite con sede in un uno dei 39 comuni del Gal STS, che sono: Altilia, Aprigliano, Belsito, Bianchi, Carpanzano, Cellara, Colosimi, Figline Vegliaturo, Grimaldi, Malito, Mangone, Marzi, Panettieri, Parenti, Pedivigliano, Piane Crati, Rogliano, Santo Stefano di Rogliano, Scigliano, Aiello Calabro, Amantea, Belmonte Calabro, Falconara Albanese, Fiumefreddo Bruzio, Cleto, Lago, Longobardi, San Lucido, San Pietro in Amantea, Serra d’Aiello, Carolei, Cerisano, Castrolibero, Dipignano, Domanico, Marano Principato, Marano Marchesato, Mendicino, Paterno Calabro.

Tutti i dettagli, le spese ammissibili, i criteri di valutazione, le modalità per la presentazione delle domande e altre indicazioni utili sono disponibili sul sito internet www.galsts.it Per informazioni e chiarimenti è possibile rivolgersi, previo appuntamento, agli sportelli informativi del GAL STS che si trovano presso la sede del Gal in via Eugenio Altomare a Rogliano per le aziende comprese nella zona del Savuto, presso il Comune di Mendicino per le aziende delle Serre Cosentine e presso il Comune di Belmonte Calabro per le aziende del Basso Tirreno Cosentino. Per la richiesta di appuntamenti è possibile contattare gli uffici del Gal telefonando  al n. 0984969154 oppure tramite e-mail all’indirizzo info@galsts.it

Con la pubblicazione di tale avviso, sottolinea il Presidente del Gal STS Luigi Provenzano, si avvia il percorso di attuazione del Piano di Azione Locale (PAL) del Gal Savuto, Tirreno, Serre Cosentine denominato “Ruralità di Qualità”, che avrà una articolazione temporale di quattro anni ed è finanziato nell’ambito del Programma Leader dell’Unione Europea e del Piano di Sviluppo Rurale della Regione Calabria. Altre misure che saranno avviate nei prossimi mesi, aggiunge il Direttore del Gal STS Pier Luigi Aceti, riguarderanno finanziamenti per nuovi agriturismi nell’area del Gal o per il miglioramento di quelli attuali e interventi per le aziende operanti nel settore della trasformazione dei prodotti agricoli. È previsto anche, nel prosieguo dell’attuazione del Pal, un bando per la concessione di un premio a nuove aziende innovative (startup) con l’obiettivo di migliorare l’offerta di servizi nell’area del Gal STS.

Il Gal STS è anche capofila di un progetto di cooperazione internazionale per la valorizzazione e la promozione della musica popolare come attrattore di turismo religioso e giovanile. A tale progetto hanno aderito altri Gal calabresi, di altre regioni italiane e alcuni Gal esteri. Il Gal partecipa inoltre, insieme agli altri 12 Gal calabresi, ad un progetto di cooperazione coordinato dalla Regione Calabria per la valorizzazione delle produzioni agricole di qualità che non hanno ancora ottenuto un riconoscimento di qualità.

Daniele Donnici, Responsabile comunicazione Gal STS

Unpli Cosenza, motori caldi per la Giornata del Dialetto e delle Lingue Locali

In perfetta linea con gli eventi promossi e realizzati dall’Unpli Nazionale,
Unpli Cosenza è al lavoro per l’organizzazione della Giornata del Dialetto
e delle Lingue Locali. Dopo una prima fase di pre-informazione, dunque, a brevissimo prenderà il via.

L’obiettivo, è quello di salvaguardare l’immenso patrimonio immateriale
composto dalle diverse espressioni linguistiche radicate sul territorio nazionale, coinvolgendo il mondo della scuola e delle istituzioni culturali
al fine di promuoverne la conoscenza nelle nuove generazioni, scongiurando, di fatto, il disuso e quindi la scomparsa.

Nel mese di Febbraio, dunque, prenderà il via l’evento a firma Unpli Cosenza, con la presentazione degli elaborati ammessi a concorso e la premiazione
delle opere selezionate dalla giuria. Ogni autore (scrittore, autore, studente, associazione) parteciperà, con un massimo di cinque opere edite o inedite scritte in dialetto locale, tradotte in lingua italiana,
all’interno di una delle categorie a scelta tra poesia/prosa dialettale, canzone dialettale, testo/libro della tradizione popolare ritenuto particolarmente attivo nel recupero del dialetto.
Spazio dunque agli “artisti” locali, che a strettissimo giro di vite saranno inseriti in un apposito albo istituito e promosso proprio da Unpli Cosenza.

«Un evento in cui Unpli Cosenza crede molto – spiega il presidente Antonello Grosso La Valle – e che riteniamo possa essere capace, opportunamente realizzato, di valorizzare le produzioni letterarie in dialetto e promuoverle come vero e proprio “tesoro” di cultura dei territori, funzionali alla riscoperta degli stessi in chiave economico-turistica».

San Vincenzo La Costa, parte oggi il XIV Forum sul Castagno

 

Tutto pronto per la quattordicesima edizione del Forum sul Castagno.
Il frutto principe dei boschi silani, sarà dunque assoluto protagonista oggi pomeriggio
a San Vincenzo La Costa, in un appuntamento che è ormai consolidato all’interno
della programmazione annuale della locale Pro-Loco e sostenuto dall’amministrazione
comunale.
Attraverso questo evento, spiega il Presidente Giovanni Terzo Pirri, «intendiamo riscoprire e far riscoprire le risorse che le nostre montagne custodiscono».
Nelle edizioni precedenti, il Forum, ha analizzato in maniera dettagliata, la pericolosità della montagna e i parassiti che aggrediscono i castagneti.
Nell’edizione 2018, si è deciso, invece di voltare decisamente pagina «in parte perché grazie ai numerosi interventi pubblici e privati il parassita cinipede è stato debellato – spiega Pirri – in parte perché per fortuna non abbiamo subito danni derivanti da incendi come gli scorsi anni». Per tale ragione, dunque, il Forum sul Castagno 2018 sarà un’occasione di confronto sulle tematiche relative alle opportunità di sviluppo e alle iniziative economiche direttamente legate alla montagna e ai suoi frutti.
A discuterne, saranno il consigliere regionale con delega all’agricoltura Mauro D’Acri,
il neo presidente di Coldiretti Calabria Franco Aceto, il presidente di Unpli Cosenza
Antonello Grosso La Valle, e la delegata Gal Vallecrati Valeria Faggiani.
Una discussione molto interessante, che approfondirà le opportunità della progettazione europea FESR 2014-2020, i nuovi bandi del Gal e come sostenere e valorizzare le iniziative di impresa presenti sul territorio.
Oltre al convegno, una serie di iniziative collaterali arricchiranno l’intero pomeriggio.
Appuntamenti gastronomici, ludici e di intrattenimento faranno da cornice ad una edizione del Forum sul Castagno che sarà sicuramente capace di attirare visitatori anche fuori dai confini comunali. L’appuntamento è fissato dunque per oggi pomeriggio dalle 15.

Bando Borghi, Unpli Cosenza: «Occasione fondamentale per i piccoli comuni ma serve più tempo»

Cento Milioni di Euro. Questa la cifra a disposizione della capacità dei borghi calabresi di ripensarsi, riqualificarsi e rimettersi in gioco, a valere sul Fondo di Sviluppo e Coesione – FSC.
«In linea con il progetto di tutela e valorizzazione dei borghi, cuore pulsante del nostro Paese, lanciato dal MIBACT nel 2016 e a cui l’Unpli ( Unione Nazionale Pro Loco d’Italia ) Nazionale ha aderito con una serie di iniziative – ha dichiarato il consigliere Nazionale Antonello Grosso La Valle –  quello della Regione Calabria assume ancora più valore sia per la capacità finanziaria messa a disposizione sia perché la nostra è terra di piccole realtà che necessitano di essere valorizzate attraverso la riscoperta e riqualifica dei grandi patrimoni che essi racchiudono». Un patrimonio fatto di arte, storia e cultura, beni materiali ee immateriali, che sono espressione diretta di comunità che oggi più che mai hanno bisogno di progetti a medio e lungo termine per diventare attrattivi e inserirsi nel mercato del turismo, che a sua volta significherebbe anche contrastare il fenomeno dello spopolamento e dell’abbandono dei piccoli centri.
Unpli Cosenza si candida quindi a rivestire un ruolo da assoluto protagonista
sia nella fase progettuale che nel coordinamento divenendo vero e proprio incubatore di rete sia poi nel campo della promozione e valorizzazione turistica sociale e culturale così com’è nella mission delle Pro Loco che oggi anche in Calabria rivestono un ruolo sempre più importante e incisivo.
«Ecco perché come ente di prossimità con le diverse realtà territoriali e nell’ascolto dei soggetti attivi, dalle associazioni agli operatori del settore turistico, culturale e sociale – prosegue Grosso La Valle –  l’ UNPLI provinciale di Cosenza considerando l’importanza strategica del bando che potrebbe rappresentare realmente una opportunità di crescita e di rilancio turistico – culturale – sociale stimolando e facilitando l’attrazione di flussi turistici nuovi, differenziati e soddisfatti, intende farsi promotore di una proposta finalizzata ad una nuova proroga dei termini per la presentazione delle domande del “Bando attività ricettive, della ristorazione e dei servizi turistici e culturali” previsto per il prossimo 31 ottobre».
L’esperienza delle Pro-Loco in campo di promozione turistica e la passione disinteressata dei soci, rendono dunque l’Unpli un interlocutore privilegiato per le amministrazioni pubbliche e per i soggetti proponenti privati al fine di creare prospettive positive e ricadute economiche reali in termini di efficacia ed efficienza. Avere più tempo a disposizione per valutare attentamente le idee progettuali – conclude Grosso LaValle – sarebbe una occasione importante per allargare la platea dei partecipanti, ed elevare la qualità dei progetti aumentando così le possibilità di finanziamento».

 

S.Vincenzo La Costa, il 4 Ottobre appuntamento con l’arte

La Pro-loco di San Vincenzo la Costa prosegue la propria attività di promozione del territorio attraverso una collettiva d’arte alla quale prenderanno parte artisti del luogo e provenienti da tutta la provincia di Cosenza.
Nell’ex convento di San Vincenzo Martire, saranno esposte le opere di 17 artisti Calabresi.
Grazie alla loro creatività e ai loro diversi linguaggi artistici, i visitatori potranno compiere
un vero e proprio viaggio sensoriale tra i ricordi del passato e le sfide del futuro.

La collettiva di pittura e scultura, dal titolo “Tra intime suggestioni e comuni ricordi”,
si prefigge l’obiettivo di valorizzare il talento degli artisti della nostra terra
all’interno di un luogo suggestivo e molto evocativo come l’ex convento di San Vincenzo Martire,
al quale sono legati i ricordi dell’intera collettività grazie alla propria storia di orfanotrofio primo, di convento e di scuola poi.

La collettiva si svolgerà dal 4 all’8 ottobre con ingresso libero dalle ore 17 alle ore 21.

Unpli Cosenza, tutto pronto per il Raduno di Aiello Calabro

 

«Mettere al centro l’uomo con le sue capacità e l’innovazione intesa come driver di cambiamento fondato su nuove idee e nuovi modelli a livello sociale, culturale e tecnologico con l’impegno di  sostenere uno sviluppo inclusivo non lontano dal concetto di “sviluppo umano”, in cui economia, educazione, partecipazione e azioni sociali e culturali siano strettamente legati».
Con queste parole il presidente di Unpli Cosenza presenta il prossimo raduno delle Pro-Loco che si terrà ad Aiello Calabro sabato 16 Settembre.

Un appuntamento che vuole dunque essere momento di confronto e analisi con la consapevolezza che lo scambio di esperienze e buone pratiche possa garantire una promozione del territorio e delle comunità sempre più efficace.

Realizzato grazie alla preziosa collaborazione della Pro-Loco ospitante, guidata dal presidente Marco Cino, il raduno ha subito ottenuto il patrocinio dell’amministrazione comunale e il plauso del sindaco Franco Iacucci e, nella fase progettuale, ha coinvolto, col proprio lavoro, l’intero consiglio provinciale Unpli mirando, più ampiamente, al coinvolgimento delle istituzioni pubbliche e private e dell’intero mondo del terzo settore.

L’evento si aprirà dunque alle 9 con la registrazione dei presenti, per poi proseguire, alle 10 con la Santa Messa alla quale le singole Pro-Loco parteciperanno curando l’offertorio.

Dalle 11 in poi le delegazioni visiteranno il centro storico di Aiello Calabro, accompagnati dalle guide locali. Per le 11:30 è prevista invece l’apertura degli stand espositivi e dalle 16 sarà possibile visitare le mostre di libri e poesie scritti da poeti aiellesi, prima di dare spazio alla musica fino alla conclusione.

Alle 15, il momento di approfondimento dedicato alle Pro-Loco, con il convegno dal titolo “Le Pro-Loco, risorsa per il territorio”.

 

Scarica la scheda di adesione e partecipa con la tua Pro-Loco !! !! !!

Aiello Calabro_scheda adesione_ Raduno_UNPLI provincia di Cosenza_ definitiva