Coronavirus, i consigli dei pediatri per proteggere i bambini

Dagli esperti della Società italiana di pediatria (Sip) un piccolo vademecum per proteggere i bambini dalle infezioni. E intrattenerli durante i giorni a casa

SONO, per fortuna, poco colpiti dall’epidemia del nuovo coronavirus, ma anche loro, i più piccoli, possono essere infettati. E non solo: possono essere facile veicolo per trasferire l’infezione ai nonni, fascia invece della popolazione particolarmente a rischio per Covid-19. È anche per questo che oggi gli esperti della Società italiana di pediatria (Sip) hanno messo insieme un piccolo vademecum per aiutare a contenere il rischio infezioni nei più piccoli, con qualche consiglio su come comportarsi con loro durante l’emergenza da coronavirus.
 
Le stesse regole consigliate per gli adulti valgono così anche per i bambini, ricordano dalla Sip. Purché magari si presti qualche attenzione in più, declinandole per i più piccoli o aiutandoli a osservarle, cosa non sempre facile. Così attenzione al lavaggio della mani – magari canticchiando per un paio di volte “tanti auguri a te” e chiudendo il rubinetto con un fazzolettino – occhio a non mescolare bottigliette, posate e bicchieri, e a mantenere pulite le superfici su cui giocano, pulendole con disinfettanti a base di alcol al 75% o cloro all’1% (candeggina). Pulizia che riguarda ovviamente anche smartphone e tablet (e relative cover) con cui giocano i bambini, con normali detergenti casalinghi: almeno una volta al giorno, evitando che altre persone, anche della famiglia, utilizzino contemporaneamente gli stessi dispositivi. “La maggior parte dei produttori di dispositivi elettronici confermano che la prima cosa da fare per pulire il proprio smartphone, dopo averlo spento e aver staccato eventuali cavi attaccati, è passare un panno morbido di quelli senza pelucchi”, scrivono al riguardo.

 
La prevenzione

Per il resto restano pressoché immutate le norme di prevenzione che valgono per tutti: evitare che i piccoli si tocchino occhi naso e bocca con le mani non lavate, pulirle in caso di starnuti, colpi di tosse e raffreddore, specie se non protette da un fazzoletto, tenerli lontano da chi mostra sintomi influenzali, scongiurando in generale baci e abbracci e assicurando anche per loro la distanza interpersonale di un metro. Premure particolari – che siano nella dieta o in somministrazione di sostanze con presunta azione protettiva – non ce ne sono, compresi antivirali e antibiotici, sconsigliati al di fuori di prescrizione medica: “Non esistono farmaci né vitamine che possono fermare o prevenire l’infezione. Se il bambino ha la febbre, restate a casa, somministrate i soliti farmaci antipiretici (paracetamolo) e avvertite al telefono il vostro pediatra senza recarvi però al suo studio né tanto meno al pronto soccorso”.

Giochi e attività

La regola aurea è di restare a casa il più possibile, senza nascondere ai bambini il motivo del perché ora sia necessario farlo, continuano i pediatri. Spiegare ai bambini cosa sta succedendo, con onestà, sincerità, in un modo e in linguaggio adatto alla loro età, aiutarli a mantenere le loro routine è il consiglio praticamente unanime che arriva non solo dai pediatri, ma anche da Telefono Azzurro e dall’Unicef. Infine la Sip mette insieme una piccola biblioteca per aiutare i piccoli e le loro famiglie a passare il tempo in questi giorni a casa, per ogni fascia d’età.

( Fonte : La Repubblica  –  Salute  – Medicina e Ricerca  )

Le Pro-Loco Calabresi a sostegno del Centro Regionale di Neurogenetica

La chiusura del Centro di ricerche – inaugurato da Rita Levi Montalcini e che ha già dato importantissimi contributi scientifici nello studio dell’ Alzheimer – finito nel baratro per la mancanza di fondi sembrava inevitabile. E invece il caso del Centro Regionale di Neurogenetica in Calabria ha un lieto fine in seguito all’impegno del Ministro della Salute, Roberto Speranza, che in una nota fa sapere che questo “ importantissimo riferimento nazionale ed internazionale nello studio della malattia di Alzheimer, diretto dalla Dottoressa Amalia Bruni, continuerà il suo importante lavoro ”.

All’indomani della paventata chiusura , al fianco della Dottoressa Bruni, si è schierato l’intero mondo della ricerca, ma anche una grossa fetta di società civile e dell’associazionismo calabrese in particolare il mondo delle Pro Loco.

“ La nostra azione di supporto e di attenzione verso un Centro che rappresenta la qualità e la ricerca in modo encomiabile – hanno riferito il Segretario Regionale UNPLI, Paolo Nicolazzo, il Presidente Regionale UNPLI, il Consigliere Nazionale UNPLI, i Presidenti Provinciali e tutto il Consiglio Regionale UNPLI Calabria che rappresentano oltre 200 Pro Loco – è per noi un passaggio obbligato. Siamo vicini e vogliamo contribuire alla tutela ed alla valorizzazione delle nostre eccellenze e il Centro Regionale di Neurogenetica appunto ne rappresenta un esempio vitale e fondamentale ”.

Unpli Cosenza verso il Servizio Civile 2020. Oggi incontro formativo a Cosenza.

Prosegue senza soste il percorso di preparazione avviato da Unpli Cosenza in vista dell’attuazione dei progetti di Servizio Civile Universale 2020.
Presidenti e operatori locali di progetto avranno infatti la possibilità di approfondire
le dinamiche della gestione di un servizio fondamentale per i territori e per le pro-loco stesse lunedì 30 settembre, a partire dalle 17 nella sala Nova del palazzo della Provincia di Cosenza. Gli addetti ai lavori, potranno così chiarire i propri dubbi in merito ad ogni aspetto relativo all’espletamento del progetto.
Un’occasione importante, dunque, che ancora una volta sottolinea l’impegno di Unpli Cosenza, che ha come azione prioritaria, la promozione di specifiche attività di coesione attraverso azioni di programmazione e progettazione per lo sviluppo integrato ed il relativo percorso dedicato al Servizio Civile Universale.
«Riteniamo che momenti formativi e di approfondimento come questi – spiega il presidente di Unpli Cosenza Antonello Grosso La Valle – siano fondamentali ai fini della corretta esecuzione dei progetti approvati da Unpli. Attraverso il confronto e la discussione – continua – siamo convinti di riuscire ad ottenere ottimi risultati in termini di ricerca, approfondimento, promozione e valorizzazione in tutti e tre i percorsi che i nostri volontari intraprenderanno. Proprio in quest’ottica – conclude – riteniamo indispensabile fornire ai presidenti ed agli operatori locali di progetto, tutti gli strumenti necessari affinchè possano lavorare in maniera efficace ed efficiente»

Unical, Leone eletto nuovo Rettore. 
Gli auguri di Unpli Cosenza: «Avviare sinergie costanti con il terzo settore»

 

L’Unpli provincia di Cosenza attraverso il suo Presidente e Consiglio di Amministrazione esprime Immense Congratulazioni e gli Auguri di Buon Lavoro al neo-eletto magnifico rettore dell’università della Calabria, rinnovando la volontà ad essere vicini e attenti per elaborare azioni in comune nella forte consapevolezza che l’Università della Calabria rappresenta una grande e vitale eccellenza per lo sviluppo e la crescita culturale. L’Università della Calabria è il riferimento fondamentale  per il territorio provinciale e regionale e come espressione del Terzo Settore evidenziamo l’importanza di una coesione e sinergie costanti per rafforzare l’impatto sociale e culturale anche e soprattutto oltre i confini regionali e nazionali, guardando con attenzione all’Europa e al mondo nei percorsi di scambi culturali – sociali ed economici, percorsi che sappiano creare la perfetta sintesi tra la mission della ricerca e della formazione e le esigenze di crescita e di sostenibilità dei territori. Siamo convinti, che attraverso la collaborazione si possa fissare un’impronta indelebile, di speranza, di concretezza e di servizio per la collettività.

Algieri riconfermato alla guida della Camera di Commercio. Unpli Cosenza: «Guida importante per la crescita»

L’Unpli provincia di Cosenza attraverso il suo Presidente e il Consiglio di Amministrazione esprime «immense congratulazioni e gli auguri di buon lavoro al riconfermato presidente Algieri, rinnovando la volontà ad essere vicini e attenti per elaborare azioni in comune nella forte consapevolezza che la Camera di Commercio possa alimentare occasioni di condivisione per il mondo delle imprese in sinergia e con maggiore attenzione verso il mondo del no profit e del Terzo Settore attraverso percorsi e progetti legati alle specificità territoriali. Progetti, che mirino a rafforzare la conoscenza delle imprese e ad elaborare azioni di responsabilità sociale e di partecipazione alle iniziative di promozione e valorizzazione dell’immenso patrimonio culturale e delle risorse umane. Auspichiamo inoltre azioni orientate alla maggiore attenzione verso i prodotti e l’artigianato made in Calabria unendo così la storia, le tradizioni nella qualità del lavoro e della logica di coesione e integrazione. La Camera di Commercio di Cosenza sotto la sua guida rappresenta un punto di riferimento per lo sviluppo e la crescita economica e sociale».

I Expò Arbereshe a S.Cosmo Albanese, Unpli Cosenza: «Valorizzare minoranze linguistiche»

Una vera e propria full immersion nel mondo arbereshe, quella appena conclusa a San Cosmo Albanese. Un evento unico nel suo genere, che ha centrato l’obiettivo di porre attenzione sull’ identità turistica di un territorio che ha nelle minoranze linguistiche presenti il suo punto di forza.  Arte, cultura, tradizioni e nuove prospettive di promozione.
Tutto ciò è stata la prima Expò Arbereshe, che si è conclusa domenica scorsa, riscontrando un ottimo risultato in termini di presenze e di partecipazione.
Soddisfazione anche in casa UNPLI provincia di Cosenza, che già da oltre due anni, attraverso l’istituzione del dipartimento Minoranze Linguistiche, sta lavorando al fine di recuperare, qualificare e valorizzare le particolarità etnoantropologiche, linguistiche, culturali e storiche delle comunità costituite dalle minoranze linguistiche albanesi e occitane presenti in provincia di Cosenza come condizione per il recupero dell’identità e lo sviluppo sostenibile del territorio. «Eventi come l’expo arbereshe – ha spiegato il presidente Antonello Grosso La Valle – sono fondamentali per valorizzare questi territori, e rientrano pienamente nella mission che ci siamo dati in materia. Sostenere, cioè, la tutela e la valorizzazione delle minoranze linguistiche albanesi e occitane presenti in provincia, potenziarne e qualificarne i luoghi predisposti alla diffusione ed alla divulgazione dei contenuti culturali etnoantropologici, tutelarne e valorizzarne le radici culturali e le tradizioni». Al termine dei lavori del workshop, il presidente Grosso La Valle ha raggiunto San Giorgio Albanese per partecipare all’Assemblea elettiva per il rinnovo degli organi sociali della locale Pro Loco, accompagnato dal vicepresidente Antonio Isabella e dal segretario Federico Smurra, che ha pianificato l’iter per lo svolgimento dei lavori assembleari.

Unpli Cosenza: un caffè con gli aspiranti Europarlamentari

Un momento di confronto, una discussione aperta, un appuntamento informale, davanti ad un caffè.
E’ così che in perfetto stile Unpli Cosenza i candidati al parlamento europeo incontreranno il mondo delle Pro-Loco cosentine.
Un appuntamento fortemente voluto dal consiglio provinciale
e che sarà funzionale ad un approfondimento delle tematiche relative a cultura, turismo,
welfare e ambiente in un momento storico-politico nel quale il terzo settore sta vivendo
un importante processo di riforma.
L’appuntamento è per mercoledì 15 Maggio alle 17 all’hotel Royal, che sarà, per l’occasione,
la “casa” delle Pro-Loco e sede di discussione e approfondimento.
Sono già diversi gli aspiranti parlamentari europei della circoscrizione Sud che hanno aderito
e prenderanno un caffè insieme al presidente Antonello Grosso La Valle ed ai consiglieri Unpli, in vista della tornata elettorale del 26 Maggio.
Gli spunti, le idee, le proposte e gli impegni saranno raccolti in un documento-manifesto
da far sottoscrivere ai “futuri” rappresentanti a Bruxelles che, si spera, possano portare
l’entusiasmo, la passione, l’impegno, insomma, un po’ di Unpli in Europa.