Elezioni Unpli Cosenza 2020: continuità e rinnovamento

Un’assemblea elettiva alll’insegna della continuità quella che si è svolta oggi a Camigliatello Silano, che riconferma Antonello Grosso La Valle alla guida del comitato cosentino Unpli.
Insieme al presidente, l’assemblea elettiva ha riconfermato i consiglieri uscenti Giovanni Pirri (S. Vincenzo La Costa), Eugenio Celestino (Spezzano della Sila – Camigliatello), Fabio Russo (Longobucco) e Antonio Isabella
(Campora S. Giovanni). Nel primo consiglio, si procederà alle nomine di segretario e vicepresidente.
Quattro invece le new entry all’interno del consiglio di amministrazione:
Flavia D’Agostino (Civita), Francesco Pulice (Carolei), Pietro Sciammarella (San Benedetto Ullano) e Francesca Guido (San Pietro in Amantea).
Una continuità garantita dalla presidenza e da metà del consiglio, ma allo stesso tempo un segnale di rinnovamento, giunto direttamente dalle urne, che certamente sarà utile e funzionale alla causa Unpli.
All’assemblea, ha partecipato anche il consigliere regionale Pietro Molinaro, che, nel suo indirizzo di saluti, ha voluto esprimere la propria vicinanza al mondo delle pro-loco, impegnandosi a garantire un dialogo continuo con l’istituzione regionale, al fine di ascoltare ed accoglierne le istanze.
«Sono molto soddisfatto del risultato dell’assemblea – ha commentato il presidente Grosso La Valle – quattro anni fa abbiamo avviato un percorso di rinnovamento dell’Unpli, e con questo risultato intendiamo proseguire sulla scia della condivisione, del coinvolgimento, della interlocuzione continua con le istituzioni e il mondo produttivo dei nostri territori.
Per questo voglio ringraziare i consiglieri uscenti per il lavoro svolto nel precedente mandato, fare squadra ha portato e porterà risultati concreti. Un in bocca al lupo ai nuovi eletti – conclude – sono sicuro che sapranno apportare il proprio contributo in termini di idee e di disponibilità».

San Vincenzo La Costa, accordo tra la Pro-Loco e la biblioteca nazionale di Cosenza

Dopo l’accordo trovato con il presidente  della Banca di Credito Cooperativo Mediocrati, dott. Nicola Paldino, per la concessione in comodato d’uso gratuito di alcune stanze dell’edificio adibito in precedenza a sportello bancario dell’ex Cassa Rurale, Banca di Credito Cooperativo e Banca Sviluppo, il presidente della locale Pro Loco, Giovanni Terzo Pirri, ha stipulato un protocollo di collaborazione, di durata triennale rinnovabile, con la Biblioteca Nazionale di Cosenza, rappresentata dalla direttrice, dott.ssa Rita Fiordalisi, finalizzato allo studio, alla ricerca, alla promozione delle attività legate alla lettura e dei  servizi della biblioteca anche attraverso l’organizzazione di iniziative culturali; nonché di sviluppare, nell’ambito dei rispettivi ruoli istituzionali e delle competenze attività di formazione, ricerca e tirocinio formativo, attraverso collaborazioni su progetti ed iniziative comuni di durata predeterminata.

In ottemperanza al ruolo e alle funzioni della Biblioteca Nazionale di Cosenza, istituita il 9 novembre 1978, l’accordo stipulato va nella direzione di predisporre programmi e progetti legati alla valorizzazione del settore culturale documentale del territorio comunale e provinciale. Tra le finalità viene pure previsto la partecipazione a bandi comunitari, nazionali, regionali e locali, per il reperimento delle risorse utili allo svolgimento dei compiti previsti dall’accordo; mentre tra le attività i due Enti si propongono d’intraprendere percorsi di coinvolgimento territoriale di interesse ed eventi culturali, legati alla valorizzazione di tutte le risorse di beni e luoghi, che favoriscano una stretta  collaborazione tra loe istituzioni, per programmare attività formative di produzione e diffusione artistico-culturale. Si propongono, altresì, il coinvolgimento di altri Istituti Scolastici e sulla base della programmazione dell’alternanza scuola-lavoro, la realizzazione di eventi culturali, mediante l’apporto del patrimonio librario e documentale presente nella Biblioteca e nella Pro Loco. 

Con tale accordo le parti si impegnano ad istituire un Tavolo tecnico di confronto interistituzionale, al fine di procedere ad una programmazione e razionalizzazione dei compiti, come la valorizzazione e l’utilizzazione, a beneficio del territorio, delle risorse umane, scientifiche e tecniche disponibili in entrambi gli Enti, anche attraverso la promozione di natura sperimentale per la gestione dei programmi culturali, di interazioni artistiche, di innovazioni nella diffusione, per la verifica del grado di impatto delle iniziative adottate e di eventuale implementazioni. Entrambi i partner si impegnano a formulare progetti da compilare e presentare, verificandone lo svolgimento mediante un costante monitoraggio e rendicontazione finale.

Grande soddisfazione è stata espressa, contestualmente alla firma del protocollo d’intesa, da parte sia della direttrice della Biblioteca, dott.ssa Rita Fiordalisi, che dal presidente della Pro Loco di San Vincenzo La Costa, Giovanni Terzo Pirri, avendo entrambi delle motivazioni molto forti: il compendio conclusivo di una carriera lunga impregnata di successi in ambito bibliotecario culturale, sia a livello nazionale che locale, per la direttrice Fiordalisi; mentre di grande impegno e entusiasmo per il presidente Pirri, che vede nell’iniziativa una straordinaria occasione per la crescita sociale e culturale della comunità, con in primo piano i giovani che nel territorio di San Vincenzo La Costa risiedono.

Franco Bartucci
per la Pro-Loco di San Vincenzo La Costa

San Vincenzo La Costa: Pirri riconfermato alla guida della Pro-Loco.

La ProLoco di San Vincenzo La Costa si rinnova con l’elezione del nuovo consiglio direttivo – Con tutte le garanzie di sanificazione sanitaria la Pro Loco di San Vincenzo La Costa ha eletto nella giornata di ieri, domenica 28 giugno, nella propria sede di San Sisto dei Valdesi, il nuovo Consiglio direttivo riconfermando all’unanimità la fiducia al presidente uscente, Giovanni Pirri. 

L’Assemblea degli aventi diritto al voto, composta da 75 iscritti, con 49 votanti ha proceduto ad eleggere, alla presenza del segretario provinciale dell’Unpli. Antonello Grosso Lavalle, il Presidente ed il consiglio direttivo che risulta così composto: Giovanni Pirri (Presidente), Eduardo Covello (vice Presidente), Aceto Luigi, Abate Raffaella, Cirillo Gianluca, Madotta Francesco, Gentile Roberta.

Nella stessa circostanza è stato pure eletto il collegio dei Revisori composto da: Cannataro Francesco, Piro Vittorio, Gioffrè Francesca.

Prima delle votazioni si è pure svolta un’assemblea in presenza distanziata, in cui il presidente uscente ha tracciato una breve sintesi di tutte le attività svolte durante il suo mandato quadriennale 2016 l’anno sociale 2020, caratterizzato da varie attività di caratura culturale, sociale e turistiche a livello nazionale, a tutela del patrimonio storico e ambientale dei tre borghi del comune, San Sisto dei Valdesi, Gesuiti e San Vincenzo La Costa. Quattro anni in cui è riuscito a scrivere la Pro Loco di San Vincenzo La Costa nell’albo nazionale delle ASP, ha ottenuto l’autorizzazione del cinque per mille, come la procedura per ottenere il servizio civile. E’ riuscito ad ottenere decine di convenzioni per i soci con attività commerciali ed istituzioni, per ultimo con la Banca di Credito Cooperativo Medio Crati ottenendo condizioni vantaggiosissime per aperture di conti e depositi.

Non potevano mancare i riferimenti ai rapporti instaurati lo scorso anno con tour operator pugliesi per portare dei turisti nell’ambito del territorio di San Vincenzo La Costa e Montalto Uffugo; mentre prima del blocco del coronavirus Covid 19 erano stati avviati importanti contatti con dei tour operator russi con l’auspicio di concretizzarli una volta normalizzati i rapporti di scambi tra i due paesi.

Nella circostanza non potevano mancare i ringraziamenti a tutto il consiglio uscente raccogliendo, da parte del Presidente provinciale dell’Unpli di Cosenza, Antonello Grosso La Valle, parole di grande apprezzamento per l’impegno virtuoso profuso, non soltanto in ambito locale quanto provinciale e regionale, nel sostenere e valorizzare l’associazione ed il suo territorio di competenza.
(nella foto nuovo Consiglio direttivo della Proloco di San Vincenzo La Costa nella sede di San Sisto dei Valdesi)

Unpli Cosenza e turismo, un coordinamento permanente per le aree protette

Si è svolto qualche giorno fa un interessante dibattito in video collegamento sul tema turismo ambiente e sostenibilità organizzato dall’ UNPLI della Provincia di Cosenza attraverso il suo presidente Antonello Grosso La Valle e con la collaborazione di Daniele Donnici destination manager e presidente Destinazione Sila.

” È stato un bel momento di confronto e di condivisione – ha dichiarato Antonello Grosso La Valle – su un tema rilevante nel periodo che stiamo attraversando. Le aree protette infatti rappresentano delle oasi di benessere, mete turistiche ideali nella fase post-emergenza sanitaria e il sistema delle pro loco è pronto a dare il suo contributo per offrire la migliore accoglienza ai turisti all’insegna della fiducia e della sicurezza.”

Hanno partecipato il presidente del Parco Nazionale del Pollino, Domenico Pappaterra, il responsabile Nazionale delle aree protette di Legambiente, Antonio Nicoletti, Noemi Guzzo in rappresentanza del Parco Nazionale della Sila, il destination manager e presidente Destinazione Sila, Daniele Donnici, il presidente e il segretario generale di Unpli Calabria Filippo Capellupo e Paolo Nicolazzo.

Tutti gli intervenuti hanno evidenziato l’importanza di attuare In tempi rapidi le misure straordinarie di sostegno al mondo delle imprese turistiche che operano nelle aree protette. È stata inoltre condivisa l’idea di avviare forme di coordinamento permanente tra tutti gli attori coinvolti nella filiera turistica delle aree protette, pubblici e privati, per condividere obiettivi, strategie, progetti e linee guida da adottare per migliorare la qualità dell’offerta turistica, adeguandola alle attuali misure di sicurezza e prevenzione, all’insegna della sostenibilità ambientale.

Le Pro-Loco della Valle del Crati verso una programmazione turistica unitaria

Dopo le Pro-Loco Silane, che a brevissimo sigleranno un protocollo d’Intesa con Destinazione Sila, rete di aziende di eccellenza dell’altopiano, anche le Pro-Loco della Valle del Crati avvertono l’esigenza
di fare rete e programmare in maniera unitaria e sinergica le prossime azioni legate al turismo
ed allo sviluppo e ripresa dell’intero settore al termine del lock-down.
Nelle scorse ore, infatti, gli attori turistici dell’area del Crati hanno realizzato un primo incontro in web conference, coinvolgendo anche le istituzioni culturali del territorio.
Erano presenti, infatti, Il Presidente Regionale Unpli Filippo Capellupo, Il segretario Unpli Calbria Paolo nicolazzo, Il presidente Unpli Cosenza Antonello Grosso La Valle, Il consigliere Unpli Cosenza, delegato Area Giovanni Terzo Pirri, La direttrice del Museo Valdese stefania di Biase, La presidente  del CDG museo MACA Angela Forte, Il Direttore del Museo Ruggiero Leoncavallo Franco Pascale, La dott. Ssa Alessandra Mirandola, psicologa. Oltre, ovviamente, alle Pro Loco di Luzzi, Rende, Cosenza, Montalto Uffugo, San Vincenzo la Costa, San benedetto Ullano, Acri, Bisignano, San Fili. Un primo passo verso un percorso unitario che possa portare ad uno sviluppo sostenibile in campo turistico dell’intera Valle, con le Pro-Loco a giocare un ruolo da protagonista.

Unpli, Pro-Loco Silane e Destinazione Sila insieme per un’offerta turistica integrata e sostenibile

La Sila come “prodotto” turistico, come marchio caratteristico di una esperienza completa e integrata.
Hanno le idee chiare Destinazione Sila e Unpli Cosenza, che a stretto giro
di vite ufficializzeranno la propria collaborazione in un percorso che vede camminare a fianco la rete silana di imprese di eccellenza e le pro-loco
che operano nel territorio. Dal webinar in programma per la giornata
di oggi (ieri), al quale hanno partecipato i referenti di Destinazione Sila, Daniele Donnici, William Lo Celso e Antonella, il presidente di Unpli Cosenza Antonello Grosso La Valle, e i presidenti delle Pro-Loco
di Bocchigliero, Mariarosaria Rizzuti, di Longobucco, Fabio Russo,
di Camigliatello, Eugenio Celestino, di Spezzano Piccolo Fabio De Santis,
di Lorica, Claudio, di S. Giovanni in Fiore Giovanni Bonasso, infatti,
è emersa chiaramente la necessità di cooperazione, tra il mondo dell’imprenditoria di qualità e il mondo delle Pro-Loco al fine di garantire un’offerta turistica integrata capace di valorizzare l’intera area silana.
Un primo passo verso un progetto unitario di valorizzazione del territorio
che tra le prime sfide importanti alle quali dovrà rispondere con coraggio
e determinazione, avrà quella della ripresa post-restrizioni.
Una sfida che sarà possibile vincere soltanto attraverso la cooperazione.
 

Unpli-Cosenza, il presidente Grosso La Valle: «Feltri, Dichiarazioni deplorevoli»

Le affermazioni del direttore Feltri sono alquanto deplorevoli. Come Dirigente Nazionale dell’UNPLI in rappresenta della Calabria e quindi del Meridione non posso che unirmi all’indignazione generale che per l’ennesima volta vede il Meridione offeso e oltraggiato. L’atteggiamento di Feltri mostra la sua mancanza di conoscenza di terre che la storia l’hanno scritta  e che oggi mostrano, pur nelle difficoltà di una questione mai risolta perché così conviene, la loro eccezionalità dai beni materiali/culturali, ambientali, immateriali alle menti, che non sono mancate neanche in questa circostanza!

Caro Direttore, prima di parlare di inferiorità o di altri aggettivi che non rappresentano o configurano il Meridione, la esortiamo ad approfondire e studiare attentamente la storia del Meridione, passato, presente e futuro di una terra che ha dato i natali a figure e personalità studiate in tutto il mondo per la scienza, ricerche, teorie, e che oggi è rappresentata da altrettante figure e personalità che sono all’apice in tutti i settori, dai laboratori, dall’università, dalla scuola, dall’impresa, dal terzo settore, dalle professioni. E poi la invitiamo a venirci a trovare perché noi siamo i luoghi dell’ospitalità, dell’accoglienza e del senso dell’altruismo e sicuramente avrebbe così l’opportunità di conoscere, incontrando il sorriso, un mondo attraverso la sua cultura, la bellezza, l’aria e ambiente salubre, i sapori e soprattutto la sua naturale condivisione dei valori umani. Per noi l’Italia è una, unita e rappresenta le varie particolarità con il sentimento innato della solidarietà. Il nostro messaggio a differenza del suo, unisce ed esprime con orgoglio l’appartenenza al Sud, alla Calabria, all’Italia senza alcuna distinzione.

Unpli Cosenza-Calabria: Una Consulta sul Turismo per rilanciare il settore

Una consulta del turismo capace di raccogliere le proposte e le idee progettuali di tutti gli attori del territorio, favorendo così la ripresa efficace di un settore, che per le problematiche legate
al contagio da Covid-19, ha subito e sta subendo notevoli perdite soprattutto nelle regioni del Sud.
E’ questa la proposta di Unpli Cosenza e Unpli Calabria, al fine di aprire un tavolo di concertazione
utile a strutturare linee e azioni volte a favorire la ripresa dell’intero comparto e di tutte le attività
ad esso strettamente collegate.
Una consulta composta da rappresentanti degli enti sovracomunali, Province e Regione, ma allo stesso
tempo, con una forte ed importante rappresentanza dei comuni.
Il piano, in tre fasi, stilato dall’Unpli, prevede quindi in primo luogo la realizzazione della Consulta vera e propria. L’organo, avrà dunque il compito di reperire fondi e rimodulare l’esistente riguardante le misure
ed aprire un’azione concreta con il ministero del Sud e della Cultura e Turismo.
Fine ultimo della Consulta, sarà dunque quello di riuscire a creare
un circuito unitario, che accolga tutte le attività private e pubbliche,
che funga da piattaforma univoca di promozione per il “Prodotto Calabria”, attraverso una serie di misure ad hoc, come l’istituzione di una serie
di incentivi ed offerte vantaggiose, utili ad incrementare il numero
di presenze sul territorio. Un’idea ben strutturata, dunque, quella di Unpli, che punta ad un coinvolgimento sempre maggiore
delle istituzioni e alla creazione di una rete turistica capace
di avviare una ripresa efficiente ed efficace dell’intero comparto turistico calabrese.

San Vincenzo La Costa, donato un ventilatore polmonare all’Annunziata

Alcuni giovani del borgo di Gesuiti del Comune di San Vincenzo La Costa con ilsupporto amministrativo della locale Pro Loco hanno promosso tra la popolazione del territorio comunale, estesa negli altri borghi di San Sisto dei Valdesi e San Vincenzo La Costa, una campagna di sensibilizzazione sociale per la raccolta di fondi utile ad acquistare un ventilatore polmonare consegnato questa mattina  al reparto di pneumologia dell’Azienda  Ospedaliera dell’ Annunziata di Cosenza.

Una raccolta che ha impegnato la stessa Associazione Pro Loco, attraverso tutti i suoi soci e non solo con il coinvolgimento di familiari e parenti residenti all’estero, nel dare una risposta immediata alle esigenze dell’azienda ospedaliera di Cosenza intensamente impegnata a predisporre delle strutture idonee per il contrasto al Covid-19.

“La Pro Loco di San Vincenzo La Costa è stata lieta di sposare la raccolta di fondi . Da subito – ha dichiarato il presidente, Giovanni Terzo Pirri –  ci siamo tutti attivati  fra  amici e conoscenti.  L’impresa non era semplice visto il periodo che si sta attraversando. Ma l’entusiasmo e la fiducia ci hanno fatto ben sperare che il progetto era realizzabile. Ero certo che molti, ognuno nel suo piccolo, avrebbero contribuito in pochi giorni a raggiungere l’obiettivo e così è stato. Un grazie quindi a tutti coloro che hanno voluto partecipare a questa iniziativa che ha colmato di profonda gioia anzitutto i promotori, i nostri giovani di Gesuiti, che rende onore al loro buon cuore e sensibilità”.