Luzzi, tutto pronto per la II rassegna del Costume Calabrese ed Etnie Calabre

La Pro-Loco di Luzzi scalda i motori per un evento che ha come obiettivo la tutela, la promozione e la valorizzazione dei costumi tipici calabresi e delle etnie calabre propri delle minoranze linguistiche presenti inCalabria, ma anche le tradizioni, il patrimonio storico-culturale e i marcatori identitari del territorio.
La rassegna, alla sua seconda edizione, si inserisce nell’ambito di un progetto  avviato dalla locale Pro-Loco che porterà, nei prossimi mesi,
alla inaugurazione di un museo etnografico costituito da due sezioni:
arredamento e costume luzzese della pacchiana, e recupero dei valori della tradizione della civiltà contadina e degli antichi mestieri.
L’evento, patrocinato dalla Regione Calabria e dalla Fondazione Carical, è inserito nel programma dell’estate luzzese ed è stato organizzato dalla Pro Loco ‘La terra dei Lucij’ di Luzzi
e dall’Amministrazione Comunale.
Alle ore 18:00 del primio settembre, dunque, nei giardini comunali si ritroveranno il Gruppo Folk ‘I Canterini’ di Serrastretta, Gruppo Folk ‘Miromagnum’ di Mormanno,
Gruppo di ricerca Etno – musicale ‘Shpirti Arbëresh’ di Cerzeto, il
Gruppo Arbëreshë ‘Shqiponjat’ di Santa Sofia D’Epiro, il gruppo Arbëreshë ‘Kreshnikët e Lirisë’ di San Benedetto Ullano,
l’Associazione culturale ‘Aldo Schettini’ di Castrovillari, ‘I Castruviddari’, e l’Associazione Culturale e di Ricerca
‘Shkëmbi’i Acquaformosa.
Alle ore 20:30 nel teatro comunale, tutti i gruppi si esibiranno presentando danze e canti della tradizione folkloristica calabrese ed
arberesche.
Allieteranno la serata le scuole di danza ‘DIRTY DANCING’ di Romeo Renne e la ‘FOREVER SETTE NOTE’ di Maria Romina Calabrese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.